Biblioteca "Maria Goia"

Circonvallazione Sacchetti, 111
48015 Cervia (RA)


Tel. 0544.979.384

Tel. 0544.979.386 (ragazzi)

Mail: biblioteca@comunecervia.it

WhatsApp: 328.1505916

Facebook: @biblioteca.goia.cervia

Instagram: @biblioteca.goia.cervia

YouTube: Biblioteca Maria Goia

Orario invernale

(dal 29 gennaio 2024)

 

LUN

9-13.30

14.30-18.30

MAR

9-13.30

14.30-18.30

MER

9-13.30

14.30-18.30

GIO

9-13.30

14.30-18.30

VEN

9-13.30

CHIUSO

SAB 9-13  

Il catalogo è qui:

iScopriRete



Con iScopriRete accederai a ScopriRete, il catalogo della Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino. Scaricala gratuitamente da iTunes e Android

Cerca nel sito


Illeggibili. Libri d'artista

30/05/2023

Da lunedì 12 giugno fino a sabato 16 settembre, in biblioteca c'è "Illeggibili. Libri d’artista", mostra a cura di Jessica Ferro, e organizzato dall’Accademia di Belle Arti Statale di Ravenna, in collaborazione con la Biblioteca e l’Associazione culturale Odv “Il Gelso.

Il progetto espositivo è nato da un percorso didattico multidisciplinare promosso dall’Accademia di Belle Arti di Ravenna all’interno del corso di Tecniche e Tecnologie delle Arti Visive tenuto dalla prof.ssa Jessica Ferro.
L’argomento del “libro d’artista” è diventato per gli allievi un forte stimolo creativo, strumento entusiasmante di esplorazione e sperimentazione, che ha generato una produzione di sensazioni di carattere etico ed estetico.
Le relazioni tra natura e artificio, animale e vegetale, antico e contemporaneo, vita e morte, verità e finzione, interazione e isolamento sono solo alcuni dei temi trattati nelle opere.
La sintonia di idee e la volontà di condividere intenti ed esperienze ha generato uno spazio di ricerca importante, ricco di relazioni, in cui la dimensione musiva, pittorica e scultorea degli studenti dell’Accademia di Belle Arti Statale di Ravenna entra in dialogo con quella dell’incisione, attraverso il coinvolgimento di alcuni allievi del corso di Grafica d’Arte che la prof.ssa Ferro svolge presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna.
Approcci e sensibilità distinte costituiscono un coro sfaccettato, denso e originale.

Torna indietro