Biblioteca "Maria Goia"

Circonvallazione Sacchetti, 111
48015 Cervia (RA)


Tel. 0544.979.384

Tel. 0544.979.386 (ragazzi)

Il catalogo è qui:

iScopriRete



Con iScopriRete accederai a ScopriRete, il catalogo della Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino. Scaricala gratuitamente da iTunes e Android

Cerca nel sito


Orario dal 16/09/2019

 

lunedì

9-13.30

14.30-18.30

martedì

9-13.30

14.30-18.30

mercoledì

9-13.30

14.30-18.30

giovedì

9-13.30

14.30-18.30

venerdì 9-13.30
sabato 9-13

 

In evidenza

Settimana nazionale di Nati per Leggere

15/11/2019

La Settimana nazionale Nati per Leggere è stata istituita nel 2014 per promuovere il diritto alle storie delle bambine e dei bambini. Il periodo è stato scelto poiché il 20 novembre ricorre la Giornata Internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

Per l'occasione martedì 19 novembre dalle 16.30 alle 18 verranno proposte ai bimbi da 2 a 6 anni le letture scelte tra le proposte di NpL.

Mercoledì 20 novembre alle 10 in un corso rivolto ai genitori il personale della biblioteca parlerà dell’importanza della lettura e dei risvolti positivi che essa ha sul benessere psicosociale del bambino.

Giovedì 21 novembre si darà ufficialmente avvio al primo incontro di “Invito alla lettura”, il progetto di letture rivolto ai nidi dell’infanzia.

Venerdì 22 novembre la Bibliomobile farà tappa alla Scuola dell’Infanzia P. Missiroli di Castiglione per portare libri e letture ai bimbi e alle insegnanti.

 

La Biblioteca, aderendo al progetto Nati per Leggere, ha scelto di sostenere un messaggio deciso e universale: ogni bambino ha il diritto di essere protetto, non solo dalla malattia e dalla violenza ma anche dallo svantaggio socio-culturale e dalla povertà educativa. Le storie, con le loro parole e loro immagini, sono una fonte inesauribile di stimoli che, se offerti precocemente e con continuità, incidono profondamente sull’itinerario di vita di un bambino. Le storie diventano così quel diritto che Nati per Leggere si impegna a diffondere e a garantire, a tutte le bambine e a tutti i bambini.

Torna indietro